Mazzarri ritrova Iago Falque Il Sassuolo è nel mirino


Un largo sorriso illumina il volto di Walter Mazzarri quando vede comparire Iago Falque sul prato del Filadelfia per l’allenamento pomeridiano che inaugura la preparazione in vista del Sassuolo. Lo spagnolo, non accusando più dolore al ginocchio sinistro, infortunatosi contro la Fiorentina lo scorso 31 marzo, ha ottenuto il via libera dai medici e quindi sosterrà la stessa dose settimanale di lavoro dei compagni. Senza più cautele o remore. In modo da rendersi utilizzabile, sia pure per uno spezzone di partita, fin da domenica, quando al Grande Torino arriverà il Sassuolo.
RINCORSA — Iago per la verità si era impegnato moltissimo per rientrare già col Milan e difatti Mazzarri lo aveva portato in panchina, come premio alla sua dedizione. Quando pareva scontato che potesse prendere parte al derby ecco che un dolore al ginocchio, intenso e prolungato, aveva indotto lo staff medico a fermarlo. Anche tenendo presente la vicenda Djidji, che dopo un periodo di terapie conservative si è poi dovuto arrendere all’operazione di menisco. Quando ci sono di mezzo le ginocchia, bisogna per forza procedere con estrema cautela.
L’UOMO IN PIU’ — L’attaccante spagnolo, non è un mistero, è mancato tantissimo a Mazzarri in questo mese. E per fortuna del Toro il suo connazionale, Berenguer, si è dato molto da fare per ovviare a questa assenza. Alla fine riuscendoci. Poter contare nel rush finale sul contributo di Iago Falque è una bella dose di tranquillante per il tecnico granata, che fin da domenica può rimandarlo in campo per uno spezzone finale del match. In caso di necessità o, in assenza di necessità (quindi col Toro in netto vantaggio), per rodarlo in vista della delicatissima trasferta a Empoli.
MAMME GRANATA — Intanto la società ha varato un’altra “promozione”, stavolta dedicata alle tifose, ovvero alle mamme granata. Che potranno assistere a Torino-Sassuolo (ore 12.30) spendendo appena cinque euro in qualsiasi settore dello stadio. Mentre i figli under 14, possono entrare gratuitamente in Curva Primavera purché accompagnati da un adulto pagante il prezzo pieno (20 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *