Lucioni: "Il mio Lecce in A? Torno a Benevento in bici"


L’ha promesso, la promozione in Serie A val bene una dura fatica in bicicletta, per 320 chilometri. Fabio Lucioni sogna di conquistare il salto diretto in A con il Lecce nella sfida di sabato pomeriggio contro lo Spezia. “Se sarà promozione, me ne andrò in bicicletta da Lecce a Benevento, la città di mia moglie: sono 320 chilometri, ma per la Serie A questo e altro…”. E non si dichiara certo un appassionato di ciclismo. “No. Sono pronto a comprare una bicicletta e tentare di fare il percorso senza tappe intermedie: tutto in una giornata!”.
SUL CAMPO — Il centrale difensivo ha già ottenuto la doppia promozione, dalla C alla A, proprio con il Benevento. E nella scorsa stagione con la squadra sannita fece appena in tempo ad assaporare la massima categoria, considerato che fu costretto a fermarsi per la vicenda doping, che gli costò un anno di squalifica. Passato nell’estate 2018 al Lecce, avrebbe avuto l’opportunità di ritornare in A, per la chiamata del Sassuolo di De Zerbi nella finestra di mercato a gennaio. “Invece, sono rimasto a Lecce e avrò più soddisfazione se, con i miei compagni, ci prenderemo sul campo la Serie A – sottolinea Lucioni -. Ci manca solo l’ultima vittoria, contro lo Spezia, una squadra nella quale ho vissuto una stagione straordinaria. Abbiamo il vantaggio di giocare davanti ai nostri tifosi. Potremo contare sulla spinta eccezionale che sin qui ci ha dato la forza per rincorrere questo sogno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *