Allegri-Juve verso l'incontro Ma c'è la tentazione Psg


Sembra tutto scritto ma non è detto che sia così. Perché nell’universo del pallone le situazioni evolvono in fretta e basta un attimo per far vacillare tutto. La Juventus e Massimiliano Allegri hanno comunicato l’intenzione di voler proseguire il matrimonio già da un po’ di tempo, la sera dell’eliminazione dei bianconeri in Champions League, però il famoso incontro per definire il futuro non c’è ancora stato. Ecco quindi che tra i due potrebbe insinuarsi il Psg tentatore, che già in passato ha fatto la corte ad Allegri, ottenendo un rifiuto. Se stavolta Max dovesse cambiare idea, il suo sì scatenerebbe un domino di panchine, con Antonio Conte che potrebbe clamorosamente tornare dalla sua ex Signora.
INCONTRO CHIARIFICATORE — La dirigenza del club parigino ammira da tempo il tecnico bianconero, tanto che due anni fa, quando la Juve arrivò in finale di Champions (e fu sconfitta a Cardiff dal Real Madrid) lo aveva contattato proponendogli un stipendio da top. Allegri ringraziò, ma declinò e rinnovò con i bianconeri. Stavolta il Psg è intenzionato a mettere sul piatto circa 15 milioni di euro a stagione. Max per ora ha preso tempo, parlerà con Andrea Agnelli (che in questi giorni è a Madrid per il vertice delle leghe) per capire quali sono le intenzioni del presidente e se coincidono le idee sul futuro. Facile immaginare che chiederà anche un adeguamento dell’ingaggio (al momento guadagna 7,5 milioni di euro, il suo contratto scadrà nel 2020), per arrivare a guadagnare almeno una decina di milioni.
CONTE E IL SOGNO GUARDIOLA — Se Allegri dovesse decidere di chiudere la sua avventura torinese, scatterà il toto allenatore per la nuova Juventus. Sfumato Zidane (che prima di accasarsi al Real era la prima scelta di Agnelli), resta l’ex Antonio Conte, corteggiato anche da Inter, Roma e alcuni club stranieri (tra tutti il Bayern), mentre il sogno è sempre Pep Guardiola. Prima però bisognerà aspettare le mosse di Max.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *