Akinfenwa bomber lottatore "Io, pronto per il wrestling"


Adebayo Akinfenwa è un personaggio di culto del calcio inglese, oltre che probabilmente l’uomo più grosso al mondo a giocare a pallone per professione. “La bestia”, così lo chiamano, è alto 1.80 e pesa 100 chili, tutti di muscoli spalmati su un corpo da culturista. Fa il centravanti (ora è al Wycombe) ed è un’iradiddio delle serie minori, ma chissà che presto non lo si veda su altri palcoscenici: ha confessato di aver avuto un incontro con Dwayne Johnson, “The Rock”, e di sentirsi pronto per un approdo al wrestling Wwe.
L’IDEA — “Amo il wrestling perché lo amano i miei figli – ha detto al Sun -. Come potrei farmi chiamare? Solo “La bestia”, direi. E poi dovrei avere anche una mossa della Bestia. Sì, ho incontrato The Rock e ne abbiamo parlato. Se posso battere anche lui? Certo che sì”. La simpatia tra il mito della Wwe e il centravanti oversize nasce già un paio di anni orsono, quando per celebrare un gol Akinfenwa fece sdraiare un compagno a terra e gli mimò la People’s elbow, la celebre gomitata volante con cui l’altro amava chiudere gli incontri. Il video diventò virale sui social e lo stesso Johnson, star da circa 200 milioni di followers, si complimentò con un “Well done Bro”. Nel frattempo però Akinfenwa, che alza 200 chili di massimale dalla panca piana e che acquistò fama planetaria per una doppietta rifilata in amichevole al Chelsea di Mourinho, deve salvare il Wycombe, nei bassifondi della League One. Dopo un periodaccio da 3 punti in 12 partite, sabato i Chairboys sono tornati alla vittoria: 2-0 al Southend United, doppietta della Bestia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *