Lecce, è un poker da vetta Djuric esalta la Salernitana


Il Lecce riprende a correre e agguanta il Brescia in vetta, la Salernitana batte in rimonta il Cittadella e Crotone-Cremonese finisce in parità. Dopo il pareggio tra Pescara e Perugia di ieri, la 33esima giornata ha vissuto un pomeriggio importante in ottica classifica. Il Lecce battendo il Carpi è salito infatti a quota 57, sebbene con due partite più rispetto al Brescia, impegnato lunedì nel posticipo a Livorno. Nell’ultima gara di oggi il Venezia batte il Foggia con un rigore di Di Mariano, domani il resto della giornata con il match clou Benevento-Palermo.
VENEZIA-FOGGIA 1-0 – La squadra di Cosmi torna al successo dopo dieci giornate (5 pareggi e altrettante sconfitte) e lo fa battendo il Foggia in una sfida tra due pericolanti che hanno l’obiettivo della salvezza diretta. Decide un rigore trasformato da Di Mariano al 33’, assegnato per fallo di Iemmello su Lombardi. Nella ripresa un sussulto dopo 7’: Mazzeo protegge la palla con il corpo dopo un tiro di Gerbo, poi si lascia andare per invocare inutilmente il calcio di rigore. Per il resto, il Venezia difende il gol con successo, il Foggia non riesce a sbloccarsi ed è costretto a tornare a casa senza punti.
crotone-cremonese 0-0 — Un punto per uno in una partita equilibrata e poco aperta, ma a godere sono soprattutto i lombardi, che allungano sulle zone pericolanti della classifica, raggiungendo quota 39 punti. Il Crotone è appena sopra (34 punti contro i 33 del Venezia e i 30 di Foggia e Livorno), ma ha due gare in più e dovrà sudarsi la salvezza o evitare i playout sino alla fine.
lecce-carpi 4-1 — Dopo un primo tempo complicato e senza lo squalificato La Mantia, la squadra di Liverani trova il varco giusto al 56′ grazie al sinistro di Venuti, ben servito in area da Marino. È il gol che apre le acque e infatti in meno di 10′ arrivano il bis di Mancosu e il tris di Falco. C’è anche il tempo per il poker, firmato da Tumminello, alla prima rete con i salentini e il gol della bandiera di Suagher. Per il Carpi, sempre penultimo in classifica, è notte fonda.
salernitana-cittadella 4-2 — Vittoria spettacolare dei campani, che nel secondo tempo ribaltano l’1-2 con tre gol. Protagonista assoluto di giornata è Djuric, autore di una tripletta, cui si aggiunge la rete di Minala. Per gli ospiti, inutili i gol di Moncini e Iori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *