Ora Younes riparte dal gol Per il Napoli è l’uomo in più


C’è un tempo da recuperare ed è quello che gli è stato necessario per riprendersi, completamente, dall’infortunio patito nella scorsa estate, con la rottura del tendine di Achille. E’ breve la storia napoletana di Amin Younes, 26 anni da compiere il prossimo agosto. Ha vissuto di poche emozioni, quella più importante, forse, appena provata col gol realizzato all’Udinese, la scorsa domenica. Una gioia condivisa con i compagni, con chi lo ha sempre sostenuto nei momenti di difficoltà e che oggi ne sta apprezzando il sacrificio e le qualità. Carlo Ancelotti è tra questi, ne ha seguito con attenzione il recupero e quando lo ha avuto a disposizione, ha iniziato a inserirlo gradatamente, dandogli la possibilità di conoscere il calcio italiano. Adesso, è uno degli esterni sul quale punterà per chiudere bene il campionato e per provare a conquistare l’Europa League.
PARAMETRO ZERO — Younes è un nazionale tedesco, il Napoli lo ha ingaggiato a parametro zero, nella scorsa estate, dall’Ajax da dove è arrivato anche Arek Milik. Una trattativa che ha avuto dei momenti di tensione tra le parti, soprattutto dopo la fuga del giocatore da Castel Volturno, all’indomani delle visite mediche sostenute alla clinica Pineta Grande. Un ripensamento? Probabile, ma Cristiano Giuntoli l’ha saputo gestire con intelligenza, prospettando al papà del calciatore la possibilità di un procedimento legale, che gli sarebbe costato una lunga squalifica. Insomma, con toni decisi, il club gli ha imposto di presentarsi in ritiro, a Dimaro, nonostante da poco si fosse infortunato e operato al tendine d’Achille: avrebbe proseguito in sede tutta la fase riabilitativa.
RIENTRO — E’ avvenuto all’inizio di dicembre, quando ha esordito contro il Frosinone, al San Paolo. Fin qui, Younes ha sommato 5 presenze in stagione, di cui 3 in campionato con un gol. Il ragazzo è entusiasta dell’esperienza che sta vivendo, ha legato molto con i compagni e con l’ambiente napoletano. Dopo aver conquistato Napoli, adesso punterà al rientro in Nazionale: con la Germania, finora, ha messo insieme 5 presenze e 2 gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *