Lautaro e il caso Icardi "Deve risolverlo col club"


Un nuovo Toro grazie all’Inter, parola di Lautaro. L’attaccante originario di Bahia Blanca si gode il felice momento in maglia nerazzurra e, dal ritiro della nazionale argentina a Madrid (dove l’Albiceleste affronterà in amichevole il Venezuela) garantisce di sentirsi “un giocatore nuovo” e pronto a sfide sempre più grandi. “Oggi mi sento un giocatore più completo”, ha confessato ai microfoni di Tnt Sports. “Ho imparato a giocare un altro tipo di calcio rispetto a quando sono arrivato in Italia”. Tuttavia, nonostante il momento magico testimoniato dal grande derby che l’ha visto protagonista assoluto grazie a un gol e un assist, c’è qualcosa da aggiustare e che – ha ammesso – rischia di minare il gruppo: il caso Icardi.
TEMPO AL TEMPO — Lautaro non ne fa mistero, “la situazione è spiacevole, non è affatto bella sia per Icardi che per il gruppo. Ad ogni modo, noi non possiamo altro che continuare ad allenarci e giocare dando il massimo impegno. Noi siamo dei dipendenti e, come tali, dobbiamo sempre essere a disposizione del club, ma speriamo che tutto si risolva il prima possibile”. Le recenti parole di Wanda Nara, moglie e agente di Maurito, hanno preannunciato la risoluzione di un braccio di ferro che da oltre un mese ha privato l’Inter del suo bomber. Tuttavia Lautaro ha assicurato che il gruppo continua a lavorare con l’impegno di sempre. “A decidere saranno Icardi, il suo entourage e la società. Noi cerchiamo di restare concentrati sul nostro lavoro”.
EVOLUZIONE — Il Toro ha poi ribadito l’importanza di questa prima stagione italiana e la crescita personale sperimentata. “Mi sento un giocatore diverso, sicuramente più completo. Ho imparato tanto da quando sono arrivato e credo che si veda anche dalle mie ultime prestazioni. Sono cresciuto e ho imparato a giocare in modo diverso”. I gol e la personalità che sta mostrando gli danno ragione, con grande piacere del popolo nerazzurro che l’ha visto esplodere proprio nel momento in cui serviva nuova linfa nel bel mezzo della bufera creata dal caso-Icardi. E questo, a sentire Lautaro, è solo l’inizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *