Ufficiale: Monchi a Siviglia Ira social dei tifosi romanisti


“Il ritorno del Leone”. Ha scritto così il Siviglia sul suo sito nell’annunciare il ritorno a casa di Ramon Monchi come direttore sportivo generale. A lui sarà affidata, a partire dal primo aprile, tutta l’area sportiva del club e la presentazione ci sarà domani all’ora di pranzo. Neanche due anni dopo il suo arrivo a Fiumicino in diretta Facebook, era il 24 aprile del 2017, lo spagnolo, andato via da Roma dieci giorni fa, torna in quella che è sempre stata la sua casa e senza la quale ha dimostrato di non poter vivere.
RABBIA — Se i tifosi spagnoli sono felicissimi del suo ritorno, i romanisti stanno sfogando tutta la loro delusione sui social. La Roma è fuori ad ora dalla Champions, e mai in questa stagione è stata tra le prime quattro, con una serie di giocatori sul piede di partenza e tanti altri, con ingaggi pesantissimi, che sembrano lontani anni luce dal progetto. “Se vedremo al Circo Massimo”, gli rinfaccia qualcuno ricordando una sua vecchia dichiarazione a Pinzolo, mentre qualcun altro aggiunge: “Non c’è scritto se vende, c’è scritto se scappa”, anche questa in riferimento a sue vecchie parole.
Praticamente nessuno saluta l’ormai ex ds con affetto – cosa che, al netto delle divergenze, era accaduta con Sabatini: “L’anno prossimo voglio incontrare il Siviglia in Europa League ed asfaltarlo”, scrive un tifoso, mentre un altro si rivolge direttamente a Monchi: “Adesso ce fai la grazia e ti porti a Siviglia Karsdorp e Pastore”. Difficile accada: “Sei arrivato come leone, sei scappato come il peggiore dei conigli. Grazie per averci illuso. A buon rendere”, uno dei tanti messaggi, compresi poi quelli mandati direttamente al Siviglia: “Non ve inventate niente, se fallisce ve lo tenete. No pacchi di ritorno, gracias”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *