Watford, è semifinale Il Palace si arrende a Gray


Il Watford si prende Wembley superando 2-1 il Crystal Palace e conquistando la settima semifinale di FA Cup della sua storia, seconda dell’era legata alla famiglia Pozzo: decisivo il gol di Gray al 79’. L’attaccante era entrato in campo esattamente due minuti e un secondo prima. Il popolo del Vicarage libera la sua gioia al fischio finale, mentre Roy Hodgson s’incammina a testa bassa verso gli spogliatoi: ancora una volta l’esperto manager inglese, 71 anni, non è riuscito ad andare oltre i quarti di finale del torneo.
IL FILM — Il vento a 35 km/h è l’ostacolo in più di un match giocato subito a ritmi elevati dal Watford. Al 16’ Guaita replica bene all’assalto di Deulofeu. Il gol è nell’aria e matura al 27’, con un colpo preciso all’interno dell’area piccola di Capoué, sull’assist di Cathcart: quarto centro stagionale per il centrocampista. Il Watford potrebbe subito raddoppiare, ma Guaita devia con la mano una sassata all’incrocio di Deulofeu.
GRAY — Il Palace, senza Zaha fermato da un problema al polpaccio, non è mai pericoloso, ma nella ripresa la musica cambia. Gomes salva due volte il Watford con due parate importanti. La banda di Gracia arretra e al 62’, su un errore in uscita di Mariappa, Batshuayi, che aveva già sfiorato il pareggio poco prima, infila Gomes: quinta rete agli Hornets del centravanti belga. Il Watford reagisce, trascinato da Pereyra e al 79’, sul suggerimento dell’ex juventino, Gray non perdona. Il Palace ha un sussulto nel finale, ma Tomkins e Wan-Bissaka sprecano le chance del 2-2. Il Watford vola in semifinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *