Con Zidane, riecco Isco! Il Real vince, ma i tifosi…


Torna Zidane, terzo allenatore dell’agitata stagione blanca. Torna Isco, e con lui Marcelo e Keylor Navas. Restano le imperfezioni del Madrid 18/19, e resta anche la vittoria, arrivata pure nell’ultima apparizione di Solari, a Valladolid. Il Madrid ha battuto 2-0 il Celta, squadra in disarmo che nelle ultime 13 ha fatto 4 punti su 39. I gol li hanno segnati Isco e Bale, due che con Solari avevano perso il sorriso.
LA RESTAURAZIONE — Lucas Vazquez, Vinicius, Carvajal e Marcos Llorente sono infortunati, Casemiro è squalificato. Ma la notizia è la restaurazione messa in atto di Zidane, che da il benservito a Courtois e Reguilon, non considera Valverde e Ceballos e restituisce la titolarità a Keylor Navas, Marcelo e Isco, i primi due con Solari fissi in panchina, il terzo addirittura in tribuna. Torna la vecchia guardia, con uno schieramento a trazione interiore un po’ sghembo: Kroos e Modric più bassi, ai loro lati Bale e Asensio che poi si scambieranno la posizione, libertà offensiva con scarse consegne difensive per Isco, Benzema a cercare di dare una mano a chi gliela chiede. Considerando che il Celta è una squadra allo sbando, senza Iago Aspas e con una vittoria e due pari nelle ultime 12 di Liga, il Madrid di Zidane non è che impressioni.
PROTESTE E RIMOZIONI — Combina poco e viene salvato da Navas che al 16’ vola su un colpo di testa di Maxi Gomez. Il Bernabeu, che già aveva fischiato Bale, mormora. Qualcuno grida ‘Florentino dimision’, appaiono due striscioni, ‘Florentino colpevole’ e ‘Florentino vattene’, che gli zelanti steward rimuovono subito con tira e molla comici con chi li aveva esposti. I pericoli del Madrid arrivano verso la mezz’ora, un tiro alto di poco di Kroos, la traversa di Bale, una conclusione di Marcelo parata da Ruben Blanco con Ramos che sull’angolo successivo manda fuori di testa. Prima dell’intervallo annullato un gol a Benzema per una gomitata precedente di Bale.
ISCO E BALE — Il Madrid continua a controllare la gara e dopo la rete di Modric annullata dal Var per un fuorigioco di Varane approfitta di un errore d’impostazione del Celta: al 17’ Asensio apre la difesa avversaria, serve Benzema e questi Isco che in posizione di centravanti porta in vantaggio il Madrid e lascia il posto a Ceballos. Il raddoppio al 32’ con un destro di Bale dopo una bella azione di Marcelo, tra i migliori. Il Madrid va a -9 dal Barcellona, in campo domani: poi ci sarà la pausa internazionale: tempo per Zidane di lavorare e per i delusi di digerire la restaurazione francese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *