Kessie, Rodriguez e Suso I 3 mister over 2.000 minuti


Loro non si risparmiano, lui non li risparmia. Loro sono Kessie, Rodriguez e Suso, lui è l’allenatore del Milan, Rino Gattuso. Tre nomi che non conoscono o quasi il significato della parola turnover: sono gli unici tre, infatti, fatta ovviamente l’eccezione del portiere Gigio Donnarumma, ad aver superato la soglia dei duemila minuti in campo nel campionato in corso.
tre certezze — Il tecnico, lo dicono i numeri, li ha scelti come le sue certezze per ciascun reparto. A guidare il terzetto è l’ivoriano, coi suoi 2.232 minuti giocati fino a oggi, è l’uomo di fatica a centrocampo. Lo svizzero di origini cilene Rodriguez è il senatore di Gattuso in difesa, che lo ha schierato per 2.228 minuti, mentre in attacco lo spagnolo Suso ha già raggiunto – nel suo personale registro – quota 2.222 minuti. Un totale da non sottovalutare soprattutto se si considerano le difficoltà vissute dal giocatore, tra cui la fastidiosa pubalgia che lo ha colpito recentemente.
basso ricambio — E guardando il minutaggio della rosa rossonera di tutta la stagione, coppe incluse quindi, il risultato non cambia. Sono sempre Kessie, Rodriguez e Suso a guidare la classifica dei tempi di gioco (rispettivamente con 2.641,2.588 e 2.548 minuti in campo), anche se fra gli “over 2.000” entrano anche Romagnoli (a quota 2.527), Chalanoglu (con 2.450 minuti), Bakayoko (2.237) e Calabria (2.048). A conferma di un Milan che punta sulle certezze anziché su un ricambio frequente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *