È un Livorno di Diamanti Beretta mago dell’Ascoli


Un’altra giornata di Serie B è andata agli archivi e torna il Red Bull B-Best, il contest organizzato da Red Bull in collaborazione con La Gazzetta dello Sport che ogni settimana permette agli utenti da casa di votare un vincitore a scelta fra 5 giocatori che rappresentano altrettante categorie di merito per i gesti effettuati durante la giornata: Carisma, Cuore, Energia, Genio ed Extra-Time rappresentano le qualità giuste per poter essere un B-Best.
carisma — Alino Diamanti è l’uomo della rinascita del Livorno. Il trequartista genio e sregolatezza permette ai toscani di battere 2-0 il Benevento, ma il gesto che colpisce è quello successivo al gol che sblocca la gara. Diamanti va sotto la curva dei suoi tifosi e mostra una maglia celebrativa in memoria di Davide Astori, scomparso esattamente un anno prima.
cuore — Quello del Foggia che trova una vittoria d’oro contro il Cosenza, resa ancora più epica dal gesto di cuore di Agnelli a fine partita. Il leader rossonero bacia il terreno dello Zaccheria e mostra – ancora una volta – il suo enorme attaccamento alla maglia.
energia — Padova-Crotone non è stata una partita indimenticabile: ma Baraye voleva ravvivarla e con uno scatto pieno di energia ha seminato il panico. Per fermarlo è servita una trattenuta di Sampirisi, poi ammonito dall’arbitro.
genio — In occasione del gol dell’Ascoli contro il Carpi (la gara finisce 1-1) è Beretta a rubare la scena: un doppio colpo geniale con una “veronica” sulla linea di fondo con controllo della palla di testa. Un movimento pazzesco del giocatore dei marchigiani.
extra time — Il Lecce soccombe a Palermo in uno scontro fondamentale in chiave promozione, ma Tabanelli riesce a trovare una rete (inutile per la rimonta) al terzo minuto di recupero della ripresa. Troppo tardi per permettere l’aggancio ai salentini in un match che finisce 2-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *