Ancelotti: "Capisco Mou Ha subito 90' di insulti"


Dimenticare la notte di Champions. L’ha chiesto, Carlo Ancelotti ai suoi ragazzi, preoccupato com’è che lo sforzo europeo possa farsi sentire in campionato: domani sera, il suo Napoli giocherà a Marassi, contro il Genoa. “Abbiamo fatto bene finora, ma possiamo fare anche meglio. Le insidie vanno superate tutti i giorni e domani ce n’è un’altra: affrontiamo una squadra in difficoltà e per questo motivata. Sono contento di ciò che la squadra sta facendo, domani mi aspetto una prova di maturità perché è più complicato trovare grandi motivazioni quando magari l’avversario non è il Psg”, ha spiegato l’allenatore napoletano. Ci saranno delle novità in formazione, 3-4 cambi, non di più. Di sicuro, Mertens è stato recuperato e non è escluso che possa giocare, anche se Milik è allertato. “L’aspetto fisico sarà un fattore che considererò nelle scelte di domani. Ho l’impressione che ci vorrà tanta forza per prevalere”.
regali — Ne potrebbe ricevere uno, Ancelotti, dai suoi amici milanisti: domenica sera, ci sarà Mila-Juve e l’ambiente napoletano guarderà con grande interesse a questa sfida. “No, non mi aspetto nessun regalo, da appassionato spero di vedere una bella partita. Noi pensiamo al nostro e a fare un buon campionato. Intanto, nell’approccio siamo migliorati ma bisogna essere più continui e convinti, precisi nelle conclusioni e bravi a leggere i momenti della partita. Io voglio che tutti abbiano il desiderio di giocare, poi ci sono delle scelte che possono essere o meno comprese. Mertens ha avuto un problema alla spalla, ma è completamente recuperato e si è allenato normalmente”, ha rivelato Ancelotti.
mourinho — L’allenatore ha commentato anche il gesto fatto nei confronti della tifoseria juventina, José Mourinho al termine della gara di Champions. “La reazione ci può stare dopo aver ricevuto insulti per 90′. E poi ha fatto un gesto ironico, non è stato pesante. Il problema è culturale e non mi riferisco solo ai tifosi Juve, perché certe cose accadono anche a Napoli o Milano o in tanti altri stadi. Basta litigare, viviamo lo sport in maniera semplice e responsabile”. A proposito di Champions, Ancelotti ha analizzato il momento delle italiane. “E’ possibile che tutte e quattro possano approdare agli ottavi, sarebbe un risultato entusiasmante per il nostro calcio”. Infine, un passaggio su Piatek, che incontrerà domani sera, che è stato accostato al Napoli. “Sta facendo molto bene e come tutti i giocatori che hanno qualità può aspirare a giocare in grandi squadre. Al momento è nell’ambiente ideale per lui considerato che è appena da pochi mesi in Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *