Verratti: "Ho sbagliato" Multa in vista: 40mila euro?


Il mea culpa l’ha fatto prima in campo, con una prestazione solida, ispirando il primo gol, offrendo spunti ai due fenomeni dell’attacco, Mbappé e Neymar, che hanno deciso poi la gara di ieri con il Lilla (2-1). Ma Marco Verratti non si è tirato indietro neppure davanti ai microfoni. E nel dopo partita ha presentato scuse generali: “Ho fato una stupidata, mi servirà per il futuro”.
PERDONO — “Ho vissuto un paio di giornate difficili – spiega il centrocampista –, mi sono scusato subito perché so di aver sbagliato. Ma sono ancora giovane, anche se questo non mi autorizza a comportarmi così. Mi servirà per il futuro, per spiegare ai miei figli di non ripetere certi errori. In campo volevo dare qualcosa in più, perché sapevo che avevo qualcosa da farmi perdonare. Mi sono scusato, non succederà più”. Contro il Lilla, l’azzurro è stato convincente, come al solito, raccogliendo sull’Equipe un sette pieno, in particolare per via dell’azione del vantaggio di Mbappé impostata con un passaggio a Neymar, e di un assist, sprecato da Mbappé. Senza contare recuperi e spunti vari.
SOLDI — “Tuchel – ha poi aggiunto Verratti – mi ha detto che il mio è stato un errore. Ma ripeto, può succedere a tutti, calciatori o no. Sono il primo ad essere deluso perché ho fatto una stupidata. La squadra ha accettato le scuse, voltiamo pagina”. Il tecnico tedesco chiude il caso, con un po’ di ironia: “A Marco è andata bene perché tutto è successo ben lontano dalla partita. Tocca al club affrontare la cosa, io mi occupo della parte sportiva. Diciamo che ha avuto fortuna”. Secondo il Parisien, il Psg tratterrà all’italiano 40mila euro, il 5% dello stipendio da 800mila euro mensili, per non aver rispettato il codice etico del club.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *