Storico Scarantino: è di bronzo nei 55 kg


Dai Mondiali di Ashgabat (Turkmenistan) è arrivata una medaglia storica per la pesistica italiana col bronzo di Mirco Scarantino nella nuova categoria dei 55 kg. Il 23enne poliziotto nisseno di San Cataldo, dopo 10 ori europei nella “sua” categoria dei 56 kg., è salito finalmente sul podio iridato, coronando una lunga rincorsa, iniziata quasi per gioco una decina di anni fa quando Mirco preferì il bilanciere al calcio. Scarantino, allenato dal padre Giovanni, olimpico in tre edizione dei Giochi, ha centrato il 3° posto sollevando in totale 252 kg con una condotta molto regolare, piazzandosi al 5° posto sia nello slancio che nello strappo. L’azzurro ha azzeccato la strategia nell’ambito di una gara molto competitiva, con una concorrenza molto agguerrita, che alla fine ha premiato la netta supremazia del campione olimpico e primatista mondiale, il nordcoreano Om Yun Chol che ha sollevato in totale 282 kg. L’argento se lo è preso a sorpresa il kazako Arly Chontey con 258 kg. “Per me questa medaglia iridata è un sogno che si avvera – ha commentato entusiasta Scarantino -. Era un’impresa insperata ma sotto sotto ci credevo. Sono dovuto ricorrere ad una dieta particolare per scendere dai miei 56 kg ai 55: un chilo da smaltire a questi livelli non è un questione banale ma fa la differenza se dietro non c’è una preparazione adeguata. Ora questo terzo posto fa ranking in prospettiva Giochi di Tokyo, il mio obiettivo anche per continuare la mia crescita sportiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *