Corona si scusa con Totti Ma non con Ilary e i tifosi


Fabrizio Corona e la famiglia Totti-Blasi: nuovo atto. Mentre lo storico capitano della Roma e la moglie sono a New York con i figli, Corona da una parte si scusa con Totti, dall’altra attacca di nuovo Ilary e i tifosi della Roma: “Io di loro – dice – me ne fot…”.
LE SCUSE — Dopo la lite di una settimana fa in diretta tv con Ilary, Corona oggi ha pubblicato un post su Instagram per scusarsi con Totti. Solo con lui però, senza mai menzionare sua moglie: “Sei un grande uomo. Ti ho sempre stimato e ci siamo sempre rispettati. Sei la storia del calcio italiano e sei l’unico pulito, onesto e attaccato ai valori in questo mondo di corrotti, in cui contano solo i soldi, gli status symbol e le cose effimere. Tu facevi il tuo lavoro con passione, come io facevo il mio, pur essendo moralmente criticabile, ma era pur sempre il mio lavoro e io lo amavo. Mi dispiace per ciò che è successo e mi dispiace per te e per i tuoi figli. La mia stima rimane immutata e mi lega a te un ricordo indelebile, le emozioni che ci hai fatto vivere, a me e ai detenuti della cella 116, quel giorno durante la tua ultima partita, nel tuo stadio, con la tua maglia, mentre davi il tuo addio al calcio. Onore a te capitano, continuo a stimare te e rispettare te e i tuoi figli”.

Visualizza questo post su Instagram

Sei un grande uomo. Ti ho sempre stimato e ci siamo sempre rispettati. Sei la storia del calcio italiano e sei l?unico pulito, onesto e attaccato ai valori in questo mondo di corrotti, in cui contano solo i soldi, gli status simbol e le cose effimere. Tu facevi il tuo lavoro con passione, come io facevo il mio, pur essendo moralmente criticabile, ma era pur sempre il mio lavoro e io lo amavo. Mi dispiace per ciò che è successo e mi dispiace per te e per i tuoi figli. La mia stima rimane immutata e mi lega a te un ricordo indelebile, le emozioni che ci hai fatto vivere, a me e ai detenuti della cella 116, quel giorno durante la tua ultima partita, nel tuo stadio, con la tua maglia, mentre davi il tuo addio al calcio. Onore a te capitano, continuo a stimare te e rispettare te e i tuoi figli. #capitano

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data:

l’attacco — Tutto finito? No. Perché poco dopo, attraverso delle storie sempre su Instagram, Corona riparte all’attacco: “Mi chiamano un sacco di amici che dicono ‘vai a leggere i commenti’, dicono che sei un bipolare e che cambi idea e che te la fai sotto. Io me ne fot… dei tifosi della Roma. Non ce l’ho mai avuta con Totti. Chi ha pagato in questa storia sono i nostri figli. Rispetto l’uomo e i suoi figli”. Poi conclude cantando l’inno della Roma. Almeno fino alla prossima puntata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *