Gattuso: "Si può fare meglio Ma il 4° posto è un bel segnale"


Torna il sorriso in casa Milan, con i rossoneri che si godono il secondo successo consecutivo che li rilancia in piena corsa per la zona Champions. Il gol allo scadere di Romagnoli decide il recupero della 1^ giornata contro il Genoa, e permette alla squadra di Gattuso di agganciare la Lazio al quarto posto della classifica. Nel dopo gara di San Siro, Gattuso ha commentato la prestazione dei suoi, che hanno dato continuità alla vittoria in rimonta contro la Sampdoria: “Era da tempo che non vedevo una costruzione come quella dei primi 25 minuti di stasera, poi purtroppo qualche errore di troppo ci ha fatto perdere sicurezza e ci ha mandato un po’ nel pallone, soprattutto nella costruzione da dietro. Anche stasera ci siamo complicati la vita prendendo un gol incredibile, ma essere riusciti a portare a casa la vittoria è un ottimo segnale”.
difesa a tre e quarto posto — Gattuso ha varato una inedita difesa a tre. Una scelta dell’ultimo minuto, come rivela il tecnico rossonero: “Abbiamo provato questo sistema soltanto ieri, una scelta dettata dai tanti giocatori persi per infortunio. Avremmo potuto sfruttare meglio la superiorità in mezzo al campo, soprattutto con Kessie che in qualche occasione non è stato perfetto ad accentrarsi quando riuscivamo a trovare l’ampiezza con Suso. La vittoria ci ha permesso di raggiungere il quarto posto: un primo step, che adesso dovremo confermare dimostrando di poter rimanere in quella posizione”.
chiacchiere, biglia e gigio — Gattuso si è tolto qualche sassolino dalle scarpe, dopo le critiche che lo hanno colpito negli ultimi giorni: “Io continuo a fare il mio lavoro, rapportandomi con i ragazzi e con le figure con le quali mi confronto tutti i giorni. Essere quarti dopo quello che abbiamo passato è un buon segnale, adesso dovremo recuperare giocatori e farci trovare pronti. Biglia? Ha avuto una ricaduta ad una vecchia lesione al polpaccio, starà fuori per un po’. La parata di Donnarumma? Mi aspetto che gli vengano fatti i complimenti: ci ha salvato in un momento decisivo, si è sempre pronti a criticarlo e quindi è giusto che stasera si prenda gli elogi che merita. E bravo anche Bakayoko, che ha fatto una grande partita”. E sulle dichiarazioni di Leonardo, che ieri ha parlato di richieste di cessione arrivate da molti giocatori la scorsa estate, commenta così: “Non faccio nomi: si dice il peccato, non il peccatore…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *