Torna di moda Cavani? "Interesse fa piacere, ma…"


C’è voglia di crederci. Soprattutto dopo l’apertura fatta da Aurelio De Laurentiis a proposito di un eventuale ritorno di Edinson Cavani. Questione di soldi, ovviamente. Se l’attaccante del Psg dovesse dimezzarsi l’attuale stipendio (12 milioni netti a stagione), allora da Napoli partirebbe subito la richiesta da recapitare al club francese. In attesa di una risposta da parte del giocatore, tra la gente c’è già chi ritiene chiusa l’operazione, convinto com’è che, alla fine, Cavani ritornerà a Napoli, dove vivono i suoi due figli insieme alla ex moglie.
suggestione — E’ molto forte. La convinzione generale è che con l’uruguaiano il Napoli potrà elevarsi allo stesso livello della Juventus per giocarsi, alla pari, lo scudetto. Intanto, è da escludere la possibilità che l’affare possa concretizzarsi per gennaio: difficilmente il Psg si priverà del suo attaccante prima della fine della stagione. Anche lo stesso Cavani, da Montecarlo, ha lasciato intendere che aspetterà l’evolversi della questione che, al momento, non è stata nemmeno messa in agenda dal presidente napoletano. Dunque, semmai tutte le situazioni dovessero combinarsi, sicuramente ciò non avverrebbe prima della prossima primavera.
“emozione tornare, e carlo…” — “In questi anni di carriera – ha detto Cavani – ho capito che si parla tanto. Fa piacere sentire che tante squadre ti vogliono, in questi anni si va un po’ dappertutto, ma il mercato ora lasciamolo da parte. L’emozione di tornare a Napoli, in quello stadio e con quella gente che non vedo da tanto tempo sarà un’emozione speciale. A Napoli ho passato tre anni fantastici, ho tanti bei ricordi. Quando un allenatore di esperienza come Ancelotti ti elogia è sempre una grande emozione, mi rende tanto felice”.
il ritorno — Martedì, Edy Cavani sfiderà il Napoli, al San Paolo, per la quarta giornata di Champions League. Per lui si prevede un’accoglienza parecchio calorosa da parte dei tifosi che in questo modo sperano di convincerlo che Napoli è ancora casa sua e che potrà ritornare con tutti gli onori. Prima di ogni considerazione, però, c’è la sfida europea che incombe, il pareggio al Parco dei Principi ha un tantino complicato i piani del Psg che per evitare problemi per la qualificazione, dovrà a tutti i costi vincere a Fuorigrotta. E a trascinarlo proverà a farlo proprio l’ex Cavani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *