Inter, ipotesi Dalbert dal 1’ Dubbio Napoli: Dries o Milik?


Giornata numero undici, e orologi da sincronizzare: dopo il recupero della prima giornata tra Genoa e Milan (questa sera alle ore 20.30) che riequilibrerà la classifica, il primo fischio d’inizio arriverà già venerdì sera con Napoli-Empoli (20.30). La capolista Juventus è di scena all’Allianz Stadium con il Cagliari sabato alle 20.30, preceduta alle 18 da Fiorentina-Roma e alle 15 da Inter-Genoa. Domenica chiude il Milan: alle 20.30 è di scena a Udine. Ecco le probabili formazioni.

NAPOLI-EMPOLI — Venerdì ore 20.30

Napoli Turnover: si parte da qui. Ancelotti, in vista del Psg, è pronto a far spazio al resto della rosa: fuori uno tra Albiol e Koulibaly, oltre a uno tra Hysaj e Mario Rui in difesa. Dentro Maksimovic e Malcuit. A centrocampo si rivede Zielinski, per il resto tutti in bilico: due tra Callejon, Hamsik e Allan dovrebbero iniziare dalla panchina, con Rog, Diawara e Fabian Ruiz in corsa per una maglia. Davanti solito ballottaggio Milik-Mertens, a meno che Insigne non rifiati un po’: per ora, il belga sembra in vantaggio. Ancora out Verdi e gli altri lungodegenti.
Empoli Veseli potrebbe recuperare per la panchina, a sinistra Antonelli favorito su Pasqual. A centrocampo più Capezzi di Traoré, mentre davanti si dovrebbe continuare con Caputo unica punta supportato da Krunic e Zajc.
inter-genoaSabato ore 15
Inter Spalletti pensa alla Champions: presto arriverà il Barcellona. Non è escluso allora che possa trovare spazio qualche giocatore meno utilizzato sinora. Con il Genoa si candidano Dalbert, Gagliardini e Lautaro Martinez.
Genoa Juric avrà solo due giorni effettivi per preparare la gara contro l’Inter, dopo aver affrontato il Milan il mercoledì. Rientra certamente Romero, squalificato sì, ma contro i rossoneri nel recupero e quindi disponibile contro i cugini nerazzurri. Molto dipenderà da quanto accadrà questa sera con il Milan.
fiorentina-romaSabato ore 18
Fiorentina Pioli riflette sul centrocampo: Gerson e Fernandes si giocano un posto nei tre. Difesa confermata pressoché in blocco, in attacco dovrebbero rientrare sia Simeone che Pjaca.
Roma De Rossi e Manolas proveranno a stringere i denti:dopo i problemi rimediati nella trasferta di Napoli, al Franchi vogliono esserci. Dovessero rinunciare, ecco Juan Jesus e Cristante. Rientra Florenzi, mentre Kluivert va in panchina.
juventus-cagliariSabato ore 20.30
Juventus Mandzukic recuperato, possono riposare Chiellini e Bernardeschi, alle prese con qualche acciacco. Davanti potrebbe essere l’occasione di rivedere Douglas Costa titolare. Chi riposa? CR7 sicuramente no e allora Dybala…
Cagliari Lykogiannis, Farias e Klavan indisponibili: Maran rispolvera l’11 visto contro il Chievo.
lazio-spalDomenica ore 12.30
Lazio Badelj è fuori, e il dubbio di Inzaghi è chiaro: Parolo o Cataldi in regia? Nel caso dovesse decidere per il centrocampista della Nazionale, a quel punto potrebbe rientrare Berisha (che lentamente sta smaltendo l’ultimo problema fisico). Davanti solito ballottaggio per il ruolo di spalla di Immobile: Luis Alberto, Correa e Caicedo in corsa.
Spal In porta potrebbe giocare Milinkovic, rientrato dalla squalifica. Nella difesa a tre Felipe e Bonifazi si giocano il posto sul centro sinistra. A centrocampo non sta benissimo Valdifiori, Schiattarella è squalificato, quindi in regia uno tra Everton Luiz e Viviani. In attacco i soliti tre per due maglie: Antenucci potrebbe rivedersi dal 1′.
chievo-sassuoloDomenica ore 15
Chievo Ventura è ancora a caccia dei primi punti: per farlo spera di ritrovare qualcuno tra gli acciaccati Cacciatore, Tomovic, Hetemaj e Djordjevic. Riecco Barba, che ha scontato il turno di stop impostogli dal giudice sportivo. Probabile il ritorno tra i titolari di Birsa, in appoggio a Stepinski con Giaccherini.
Sassuolo Boateng torna titolare, a scapito di Babacar. Dal 1′ anche Lirola sull’out destro, con Di Francesco che avanza a contendere la maglia a Djuricic. In mediana più Magnanelli di Locatelli.
parma-frosinoneDomenica ore 15
Parma Inglese è ancora alle prese con il mal di schiena: nessun problema per D’Aversa, che ha già allertato Ceravolo. Siligardi o Di Gaudio all’ala destra, c’è Gervinho sul lato opposto. Deiola sostituirà Barillà, squalificato.
Frosinone Longo ha un unico dubbio: Molinaro riuscirà a scendere in campo? In alternativa c’è Beghetto. Perica pronto a rientrare.
sampdoria-torinoDomenica ore 15
Sampdoria Sala può sostituire Murru, uscito malconcio dalla sfida di San Siro con il Milan. Out Defrel, spazio a uno tra Caprari e Kownacki al fianco di Quagliarella. In mediana Barreto prova a trovare spazio, ma il trio Praet-Ekdal-Linetty resta la soluzione più probabile.
Torino Djidji più di Moretti dietro, Aina in vantaggio su Berenguer sulla fascia sinistra. In attacco ancora Belotti e Iago. Panchina per Soriano e Zaza.
bologna-atalantaDomenica ore 18
Bologna Recuperato Krejci, a sinistra toccherà a lui in caso di 3-5-2. Con la difesa a quattro, ancora Palacio e Orsolini ai lati di Santander. Centrocampo con Pulgar e Dzemaili in leggero vantaggio su Nagy e Svanberg.
Atalanta Gollini può rientrare, ma non è affatto certo. Per il resto, la formazione potrebbe essere quella delle ultime due settimane, con l’attacco leggero Ilicic-Barrow, con il Papu (appena diventato padre per la terza volta) pronto a tornare al gol.
udinese-milanDomenica ore 20.30
Udinese Velazquez valuta Nuytinck: senza l’olandese, conferma per Opoku. In porta battaglia serrata tra Musso e Scuffet: l’argentino non ha fatto benissimo a Genova, può toccare di nuovo il passo all’italiano. A centrocampo Barak e Behrami in lotta per una maglia.
Milan Riecco Bonaventura, ma tutti i discorsi formazione, come per il Genoa, dipendono dalla partita di mercoledì. La certezza è sull’assenza di Caldara e probabilmente Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *