Palio straordinario: Tartuca Vittoria con il cavallo scosso


Va alla Tartuca con il cavallo scosso Remorex, inizialmente montato da Andrea Coghe detto Tempesta, il Palio di Siena straordinario organizzato per celebrare il centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale. La contrada giallo e turchino non si imponeva dalla carriera del 16 agosto 2010.
la corsa — Per il Mossiere Fabio Magni non è stato facile tenere a bada in partenza le 10 contrade, perché con sette cavalli esordienti ci sono stati problemi di adattabilità, soprattutto nelle fasi della mossa. A mettere pepe anche le rivalità storiche tra Oca e Torre e tra Tartuca e Chiocciola. Dopo due mosse false, al via è la Chiocciola con Terribile da Clodia e il fantino Elias Mannucci detto Turbine a prendere il comando, confermando i pronostici della vigilia (la contrada aveva vinto la Provaccia), tallonato dalla Civetta che a fine primo giro prende la testa, prima di andare diritta alla curva di San Martino del 2° giro. Ne approfitta la Tartuca, perché alla seconda curva del Casato pure la Chiocciola perde il fantino, ma Tempesta pochi metri dopo finisce contro le protezioni e Remorex, castrone sauro di 8 anni al debutto, prosegue in testa scosso, rintuzzando il cavallo scosso della Chiocciola e soprattutto il ritorno del Nicchio, un’altra delle favorite della vigilia. Alla fine saranno addirittura otto le cadute (infortunato il cavallo della Giraffa Raol) in una corsa elettrizzante. Una curiosità: la Tartuca aveva vinto l’ultima volta un Palio straordinario il 4 giugno 1809: fu un Palio corso da tutte e diciassette le contrade e con cavalli scossi. Come Remorex, l’eroe di giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *