L’Italia d’argento ai Mondiali è ai Giochi di Tokyo 2020


Le Leonesse della ginnastica ritmica staccano il pass per Tokyo 2020. Le aviere del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare Alessia Maurelli e Martina Centofanti, componenti del team di Rio de Janeiro, con Anna Basta (Polisportiva Pontevecchio Bologna), Letizia Cicconcelli (Faber Ginnastica Fabriano), Agnese Duranti (Polisportiva La fenice Spoleto) e Martina Santandrea (Estense Putinati Ferrara) salgono sulla piazza d’onore del podio iridato, dopo due esercizi quasi impeccabili, con il punteggio complessivo di 44.825 (22.775 5CE –22.050 3PA/2FU). La medaglia d’oro va alla Russia che con 46.300 conserva il titolo di Pesaro 2017 e aggiunge il settimo alloro mondiale, dopo i sei individuali. Terze le padrone di casa della Bulgaria che con una falsa partenza e una grave perdita nella routine con i cinque cerchi hanno rischiato di mancare la qualificazione olimpica. La Nazionale azzurra è certa della propria partecipazione ai Giochi giapponesi con quasi 2 anni di anticipo, una qualificazione ottenuta da vice campionessa del mondo.
Al momento l’Italia è in possesso di 16 carte olimpiche per Tokyo 2020, avendo già conquistato, oltre ai cinque posti odierni, 2 carte nel tiro a volo e 9 (per 6 equipaggi) nella vela.
La medaglia di squadra odierna è la 28ª per la ginnastica azzurra, la sedicesima d’argento. L’Italia torna al secondo posto nel medagliere di Sofia con 4 piazzamenti (2 argenti e 2 bronzi), dietro la Russia (7 ori). Le ragazze della Maccarani mancavano dal podio all around dai Mondiali di Izmir 2014. Poi una serie di amari quarti posti, compreso quello di Rio 2016 e della rassegna mondiale casalinga di Pesaro 2017, interrotti dal risultato del pomeriggio.
Domani le Farfalle tricolori torneranno in pedana per le finali di specialità, con il secondo parziale ai 5 cerchi (esercizio nel quale detengono il titolo mondiale e continentale, sulle note de Il lago dei Cigni di Cajkovskij) e il terzo con 3 palle e 2 funi (routine montata su un remix di “Eye of the tiger”). Nella prima sfida Maurelli e company saliranno sul quadrato dell’Arena Armeec per settime, nella seconda per quarte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *