Ibra sempre più recordman Coi Galaxy arriva il 500° gol


Ieri sera a Toronto, Zlatan Ibrahimovich ha insaccato il suo 500° gol in carriera. E data l’importanza dell’evento ha pensato bene di segnarne uno splendido. Su uno spiovente dalla trequarti di Dos Santos ha girato la palla con una zampata di destro in giravolta al volo che non è facile da descrive, meglio vederlo. Porta via meno di un minuto e ci si rifà gli occhi. È successo al 43′ del primo tempo, quando i Los Angeles Galaxy erano sotto per 0-3 con Toronto (molto bello pure il gol di Giovinco), e anche stavolta la rete di Ibra ha avviato la rimonta. I Galaxy sono riusciti a pareggiare per poi perdere per 5-3. Non una novità per la squadra che fu di David Beckham quest’anno, che si trova con 38 punti all’8° posto in classifica dell’Ovest a tre lunghezze dalla sesta, Seattle, ultimo posto utile per accedere ai playoff, ma con ben tre match in più.
IBRA SÍ, I GALAXY NO — Le 11 sconfitte (con 8 pari e 10 vittorie) sono appena costate il posto all’allenatore Sigi Schimid, che si è dimesso all’inizio della settimana sostituito dal suo assistente Dominic Kinnear. Un peccato per il semi fallimento della squadra più blasonata della Mls, perché altrimenti l’esperienza personale di Ibra nella Lega Usa starebbe andando a gonfie vele: 17 gol in 22 presenze sono un bottino eccellente che lo mette al secondo posto nella classifica marcatori alle spalle di José Martinez di Atlanta addirittura a quota 28. Ibra aveva già segnato alcuni gol spettacolari come al suo debutto all’inizio di marzo. Oltre i 17 nella Mls, Ibra ha ne ha messi dentro 156 nel Psg, 66 nell’Inter, 56 nel Milan, 48 nell’Ajax, 29 nel Manchester Unites, 26 nella Juventus, 22 nel Barcellona, 18 nel Malmö e 62 con la Nazionale svedese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *