Mourinho, altro show "In tv bugiardi compulsivi"


Ancora uno show, in conferenza stampa. Come avveniva ai tempi dell’Inter. Stavolta Mourinho se l’è presa con i “Bugiardi compulsivi” delle tv, ovvero i commentatori televisivi e gli ex giocatori presenti nelle trasmissioni calcistiche d’oltremanica. Ma non finisce qui, seppur senza mai nominarlo, Mou se la prende indirettamente anche con Jamie Carragher, storica bandiera del Liverpool. Tutto è iniziato dopo le ottime prestazioni di Marcus Rashford con la maglia dell’Inghilterra. Nelle trasmissioni post-partita era arrivata la sentenza: “Rashford se vuole crescere e diventare un top mondiale deve lasciare lo United e trovare una squadra che gli dia più spazio”.
i numeri — Una dichiarazione che Mourinho ha voluto controbattere alla sua maniera, con un contrattacco spietato nella conferenza di vigilia prima della gara con il Watford: “Se non dovessi farlo giocare verrei aspramente criticato, ci sono delle persone che sono oltremodo ossessionati nei confronti miei e di Marcus, sono dei bugiardi compulsivi”. La sfuriata di Mou contro chi lo critica per l’utilizzo di Rashford è durata almeno cinque minuti, in uno di quei monologhi tipici del portoghese quando vuole attaccare. Preparatissimo al riguardo, lo Special One ha snocciolato, una dopo l’altro, tutte le statistiche legate minutaggio di Rashford durante la sua gestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *