Ospina dimentica Quaglia "Entusiasta del Napoli"


David Ospina non ha avuto un impatto fortunato con il campionato italiano: cinque reti subite in due partite, cinque tiri in porta e nessuna parata. Qualche responsabilità in occasione del gol di Bonaventura del Milan, per il resto solo ordinaria amministrazione e nessun “miracolo”. Quagliarella lo ha addirittura beffato di tacco e poi si è scusato con l’ex Arsenal che ha parlato della sua avventura in azzurro con i media colombiani: “Avevo altre offerte per lasciare i Gunners, ma ho accettato con entusiasmo quella del Napoli di Ancelotti che ha riposto in me tanta fiducia. Mi trovo bene in Italia, spero solo di adattarmi nel minor tempo possibile”. Del resto, dovrà vincere la concorrenza di Meret, pronto a tornare campo dopo la sosta – precisamente tra la Fiorentina ed il Torino.
infermeria e nazionali — Ospina potrebbe dunque essere ancora titolare e difendere la porta del Napoli pure in Champions contro la Stella Rossa. Deciderà Ancelotti, oggi al forum Uefa a Nyon cui parteciperanno gli allenatori dei top club europei, di concerto con lo staff medico che in questi giorni avrà tanto lavoro da fare. Oltre a Meret, infatti, andrà valutato Ghoulam che sarà sottoposto venerdì ad una visita di controllo a Villa Stuart. L’obiettivo dell’algerino è tornare a correre in gruppo, cosa che sta già facendo Younes. Sono intanto ben 14 gli azzurri che lasceranno Castel Volturno prima della ripresa del campionato. Insigne è stato convocato da Mancini e con l’Italia sfiderà la Polonia di Milik e Zielinski e poi il Portogallo di Mario Rui. Nella Slovacchia convocato Hamsik, nell’Albania Hysaj, nella Croazia Rog, nella Spagna Raul Albiol, nel Senegal Koulibaly, nella Colombia Ospina, nell’Italia Under 21 Luperto, nella Spagna Under 21 Fabian Ruiz. Mertens e Karnezis sono stati inoltre convocati – rispettivamente – da Belgio e Grecia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *