Tiro, Mondiali: si gareggia per Tokyo, disgelo coreano


Scattano oggi con la cerimonia a Changwon in Sud Corea, i Mondiali di tiro, che metteranno in palio i pass olimpici per Tokyo 2020, ovvero 60 carte olimpiche – tra le 360 totali tra tiro a segno e volo – verranno assegnate nelle 10 gare olimpiche che si svolgeranno fino al 15 settembre nei campionati con 1806 tiratori di 90 Paesi. I primi titoli saranno assegnati domani nelle specialità miste di pistola e carabina 10 metri, dove gli atleti avranno l’opportunità di conquistare 2 quote per ciascun evento, mentre per le altre specialità, in ciascuna gara saranno disponibili 4 pass in ogni evento. L’Italia seniores schiera Armiraglio, Bacci, De Nicolo, Weithaler; Badaracchi, Di Martino, Giordano, Chelli, Mazzetti, Spilotro; donne:Gambaro, Sena, Ziviani, Zublasing; Lesti. Tra le curiosità, la prima volta dei tiratori nordcoreani in gara in Sud Corea dove gareggeranno 1800 atleti: sono in 22 i membri della delegazione del Nord con 12 atleti e 10 tra dirigenti e allenatori, e son stati accolti calorosamente all’aeroporto di Gimha, con un cartello “We are one, glad to meet you”. Per il sindaco di Changwon, Huh Sung-moo è “è un messaggio di pace” dopo i Giochi di PyeongChang e alcuni team misti ai Giochi Asiatici di Giakarta. Il disgelo continua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *