Spalletti: "Gruppo super Ma ancora poco incisivi"


Tre reti realizzate, zero subite, tre punti e il gol all’esordio di Radja Nainggolan. Di motivi per sorridere, Luciano Spalletti, dopo il successo sul Bologna ne ha, eccome: “Abbiamo un gruppo importante – dice il tecnico nerazzurro ai microfoni di Sky Sport -. Poi però con questa rosa bisognerebbe vincere le partite e finora non era successo. Sappiamo qual è il nostro passato e dobbiamo trovare equilibrio e tranquillità per giocare a calcio come abbiamo fatto oggi”.
lautaro — Fuori Icardi per noie muscolari al quadricipite della gamba destra, Spalletti alla fine ha dovuto rinunciare anche a Lautaro: “Martinez era a rischio già da ieri – ammette Spalletti -. Oggi gli si è indurito il muscolo e abbiamo preferito tenerlo a riposo. Keita può fare quel ruolo, magari con caratteristiche più di movimento ma può dare più palleggio in quella posizione e dare fastidio alla difesa. Andava fatto con più frequenza e velocità. Abbiamo ancora qualche giocatore sotto livello e questo dobbiamo considerarlo. C’è da sudare e faticare. Serve qualità, disponibilità e comportamenti per vincere le partite”.
incisivi no, ma ordinati — Poi si passa ad un analisi della gara: “Dopo i gol ci siamo sciolti, il Bologna è stato costretto a giocare a viso aperto e ci ha dato la possibilità di trovare più spazi. Abbiamo fatto gara molto buona fin dall’inizio, c’era il rischio che abbassandosi, potessero verticalizzare subito, e questa era una cosa che dovevamo evitare. Ci voleva piu inventiva, estro e qualità sulla trequarti. Quello che dobbiamo fare con squadre che si nascondono, come il Bologna oggi, è gestire bene la palla e creare superiorità numerica per scattare dietro le linee. Non siamo stati incisivi, ma siamo sempre stati ordinati e quando abbiamo perso palla gli siamo sempre saltati addosso. Così, a lungo andare, li abbiamo un po’ storditi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *