Liverpool, sono 4 di fila Il Napoli è avvisato


Leicester-Liverpool apre la quarta giornata di Premier League. I Reds, avversari del Napoli nel girone di Champions, proseguono nella loro marcia trionfale e conquistano la quarta vittoria in altrettante partite e fanno la storia. Traguardo, infatti, raggiunto l’ultima volta nel 1990, anno in cui sotto la Kop arrivò la vittoria del campionato.
prima frazione reds — La prima occasione arriva al 3’ minuto. Firmino si incunea in area e calcia, Schmeichel respinge male ma Salah non riesce a ribadire in gol un rigore in movimento. Al 10’ il Liverpool passa. Robertson vola sulla fascia sinistra e crossa basso in mezzo, controllo splendido di Mané che si trova a tu per tu con l’estremo difensore danese e di punta, stile futsal, lo trafigge. Il Leicester si desta e al 23’ arriva il primo squillo. Ghezzal trova lo spiraglio per Gray che calcia ad incrociare trovando però l’ottima risposta del sempre presente Alisson. Al 42’ un assopito Salah si risveglia, prende palla sulla trequarti e calcia col mancino; attento Schmeichel a respingere in angolo. È il preludio al 2-0, due minuti dopo. Corner dalla destra, Maddison perde la marcatura su Firmino che stacca di testa e sigla il primo gol stagionale.
reazione foxes — Nella ripresa, il Leicester parte in quarta alla ricerca del gol che possa riaprire la partita ma si sbilancia lasciando spazio ai velocissimi contropiedi del Liverpool. Al 63’ arriva il colpo di scena con l’errore inaspettato di Alisson. Il portiere brasiliano prova un dribbling avventato e si lascia rubare palla da Iheanacho, il nigeriano mette in mezzo per Ghezzal che a porta spalancata accorcia le distanze. Gli assalti finali delle Foxes non portano al pareggio e il Liverpool torna ad Anfield con tre punti sofferti ma meritati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *