Gattuso: "Bravi a soffrire Svolta? È troppo presto…"


Durante il match ha continuato a spingere i suoi sotto la pioggia battente. A fine partita è corso ad abbracciare i giocatori uno dopo l’altro. Rino Gattuso ora si gode il successo sulla Roma arrivato al 94′: “Sono soddisfatto perché già contro il Napoli non avevamo demeritato” ha affermato il tecnico rossonero dopo il triplice fischio “abbiamo sfidato due squadre forti nei primi 90′ e abbiamo dimostrato di potercela giocare. Ma non si può parlare di svolta perché siamo soltanto alla seconda partita stagionale. Detto questo, dobbiamo ancora diventare squadra, oggi abbiamo saputo soffrire, ma i carichi di lavoro degli ultimi 40 giorni si fanno sentire e sono certo che verremo fuori alla distanza dopo tutto questo duro lavoro. Tra due settimane saremo a un livello più alto ancora, sono sicuro”.
I SINGOLI – Poi il tecnico rossonero ha parlato dei singoli: “Biglia si è confermato un grande giocatore, ha preso per mano i compagni e quando lui gioca a questo livello ne beneficia tutta la squadra. Un altro che ci aiuta tanto è Higuain, quel lavoro sporco lo notano in pochi, ma per noi è fondamentale. Cutrone ha un grande esempio da seguire e con il veleno che si porta dentro potrà sicuramente migliorare molto. I tanti big che sono tornati vicini a questo club? Non può che fare piacere, loro sanno cosa vuol dire veramente indossare questa maglia. I ragazzi devono ispirarsi a loro, ma la carica devono trovarla dentro, devono continuare a lottare per raggiungere gli obiettivi che siamo posti. La società ha fatto degli sforzi importanti, abbiamo colmato certe lacune dell’anno scorso e ora tocca a noi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *