Napoli-Milan, la 1ª al S. Paolo E ora ADL paga l'affitto


Come riportato oggi dalla Gazzetta, a Napoli l’atmosfera si sta riscaldando in vista della sfida con il Milan e non solo perché la temperatura in città è ancora particolarmente alta. La gente aspetta di vedere la prima a Fuorigrotta della squadra di Ancelotti al cospetto, tra l’altro, di due ex molto attesi come Higuain e Reina.
cronistoria — Si giocherà regolarmente al San Paolo, dopo mesi di veleni e polemiche tra il club azzurro ed il Comune per i lavori di ristrutturazione dello stadio che ospiterà il prossimo anno le Universiadi. In realtà, però, i motivi di scontro tra le parti risalgono ormai a diverso tempo fa visto che l’ultima convenzione che regolava i rapporti tra il Napoli e l’amministrazione cittadina è scaduta nel 2015. Il tentativo di rinnovarla sembrava finalmente essere andato a buon fine dopo che si è addivenuti ad una transazione secondo la quale la società riceverà dal Comune 2,4 milioni (è previsto un aumento del canone annuo da da 651 mila euro a 782 mila euro). Poi, però, si sono evidenziati nuove frizioni (specie in relazione alla sostituzione dei sediolini) e così – incredibile ma vero – per Napoli-Milan lo stadio verrà “affittato” e De Laurentiis dovrà corrispondere dunque un canone ed una percentuale sull’incasso dei biglietti pari al 10%. Per “ritorsione”, dal club non arriveranno biglietti ai consiglieri comunali per la gara contro i rossoneri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *