Notte con prostitute Via 4 cestisti giapponesi


Quattro giocatori della squadra di basket giapponese sono stati rispediti a casa dopo essere stati scoperti ad aver pagato prostitute a Jakarta, ha annunciato il comitato olimpico giapponese. I quattro, Yuga Nagayoshi, Takuya Hashimoto, Takuma Sato e Keita Imamura, sono stati visti circolare nella notte fra mercoledì e giovedì con indosso la maglia della squadra in un quartiere malfamato della capitale indonesiana dove si erano recati dopo aver lasciato il villaggio atleti nel centro della città e il dirigenti del comitato hanno deciso di rimandarli a casa. “Provo vergogna – ha detto il capo della spedizione giapponese Yasuhiro Yamashita -. Chiedo sinceramente scusa e d’ora in poi abbiamo intenzione di dare indicazioni dettagliate ai nostri atleti”. “ Presento le più sincere scuse al comitato olimpico e al pubblico giapponese – ha detto anche il presidente della federazione giapponese Yuko Mitsuya -. Decideremo la sanzione appropriata per i quattro giocatori una volta che avremo un quadro chiaro degli eventi. Ci dobbiamo impegnare perché questo genere di fatti non succedano più”. È il secondo caso imbarazzante per il Giappone che 4 anni fa aveva dovuto espellere un nuotatore sorpreso da un video a rubare un apparecchio fotografico a un giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *