Il Papu come De Rossi Gioca con la "sua" fascia


Alla fine il Papu Gomez ce l’ha fatta. Il capitano dell’Atalanta è riuscito a scendere in campo con una fascia diversa da quella imposta dalla Lega, così come aveva fatto Daniele De Rossi nella sfida tra Roma e Torino. L’argentino, che ha aperto e chiuso le marcature nella vittoria dell’Atalanta sul Frosinone, non ha indossato la nuova fascia disegnata dalla Lega per i capitani delle squadre di Serie A, ma ha preferito mettere al braccio una delle sue fasce personalizzate.
Subito dopo i primi minuti di gioco, si è creato un piccolo mistero intorno alla fascia del Papu: il profilo ufficiale dell’Atalanta, infatti, poco prima della partita aveva postato una foto del gagliardetto del match con i ciociari con accanto la fascia della Lega. Poi, però, dopo l’ingresso in campo delle squadre, i più attenti hanno subito notato che il capitano dei nerazzurri non si era attenuto alle regole dettate dalla Federazione.

#AtalantaFrosinone Noi siamo pronti! ???? #GoAtalantaGo ???

Un post condiviso da Atalanta B.C. (@atalantabc) in data:

problema di misure — Qualche giorno fa il numero 10 dei bergamaschi, che nella passata stagione si era contraddistinto per indossare in ogni partita una fascia diversa, aveva espresso sui social il proprio malumore per la nuova regola: “Oggi sono molto dispiaciuto – aveva scritto l’argentino – perché ho ricevuto il comunicato della Lega Serie A dove spiegano che da quest’anno nessun giocatore potrà più personalizzare le PROPRIE fasce. Due anni fa, quando nessuno aveva mai fatto caso alle fasce, ho avuto questa bellissima idea di creare disegni che mi rappresentano come CAPITANO, ogni partita una diversa e sempre senza mancare di rispetto, ma purtroppo nel calcio di oggi, i giocatori contano sempre di meno”. Tuttavia, stando a quanto dichiarato dallo calciatore dopo la gara la decisione è stata presa a ridosso del fischio d’inizio: pare infatti che la fascia consegnata al capitano nerazzurro fosse più larga rispetto al suo braccio. “Non ho voluto mancare di rispetto alle regole – ha detto il Papu al termine della gara – ma la fascia era troppo grande e non riuscivo a tenerla al braccio”. Per sapere se si tratta di insubordinazione o meno, bisognerà aspettare la prossima gara con la Roma, nella sfida tra i “capitani indisciplinati” di questa prima giornata di Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *