Zero centravanti, tanti gol E la Juve davanti fa paura


Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa e Ronaldo a Villar Perosa contro la Primavera. Cuadrado, Dybala, Douglas Costa e Ronaldo alla Continassa contro l’Under 23. Massimiliano Allegri nelle due amichevoli italiane di questo pre-campionato ha aperto il cassetto della fantasia: sempre quattro giocatori offensivi a inizio partita, tutti creativi, tutti mobili, tutti capaci di giocare in almeno due posizioni, più spesso tre, qualche volta quattro. La Juventus così inizia la stagione in modalità parco giochi: uno spettacolo per gli occhi, oltre che un problema per le difese. Il livello delle avversarie ovviamente è troppo basso – e il contesto troppo amichevole – per ragionare di scelte di formazione, però sembra esserci una linea di tendenza nella settimana che porta a Chievo-Juventus. Con Matuidi arrivato da pochi giorni dopo le sue vacanze post-Mondiale, Allegri potrebbe cominciare il campionato con due soli centrocampisti e tanta creatività in attacco. Ovviamente tenendo in ampia considerazione Mario Mandzukic, che ha appena lasciato la nazionale croata per concentrarsi sulla Juve. I movimenti di questo attacco iper-rapido meritano uno sguardo.
i “senza nove” — Cristiano Ronaldo nelle prime settimane juventine ha confermato la tendenza di Madrid: è un centravanti per capacità di finalizzare ma ama giocare largo a sinistra, da dove può puntare i difensori, creare superiorità o arrivare in area dal lato debole. Contro l’Under 23 ha segnato e preso un palo nei primi minuti della partita, poi ha liberato Dybala per il tap in del 3-0 a porta vuota. Quell’azione, nel suo piccolo, spiega una delle minacce della Juventus per gli avversari perché nasce da un contropiede condotto da Cuadrado e chiuso rapidamente, con due passaggi. “Davanti abbiamo giocato senza un centravanti, come facevamo nel mio primo anno di Juve”, ha detto Allegri dopo la partita di Villar Perosa. La seconda amichevole in famiglia ha confermato il punto di partenza: senza Higuain, la Juventus sarà una squadra senza numero 9, di maglia e di fatto. In compenso, ha tanti giocatori capaci di stare a centro area. In quella posizione capiterà di vedere Ronaldo ma anche Dybala, che può arretrare per cercare la palla o aspettarla, oppure Douglas Costa, che contro l’Under 23 si è spostato da sinistra a destra con frequenza. Non solo, qualche volta in area passa pure Khedira, centrocampista che in certe situazioni resta in linea con gli attaccanti. Anche per questo la Juve fa paura a tutti. Non solo ha una coppia da 48 gol nell’ultimo campionato – Ronaldo 26, Dybala 22 – ma aggiunge tanti giocatori che possono dare un assist o segnare. E non sai mai da dove arrivano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *