Sarri: "Rimpianto Higuain De Laurentiis? Gli manco…"


Non sarà ancora il Chelsea che vuole lui, ma partire con il piede giusto in Premier League fa tutta la differenza del mondo per Maurizio Sarri. Perché alla vigilia della partita in casa del neopromosso Huddersfield, con l’amarezza ancora viva per la sconfitta nel Community Shield contro il City, l’allenatore italiano aveva chiesto pazienza. E tempo: “Mi serve un mese o forse due per presentare un Chelsea al top”, aveva detto ieri in conferenza stampa. I tre punti conquistati oggi alla prima giornata di campionato lo aiuteranno a lavorare con maggiore tranquillità. “Oggi abbiamo vinto più per le qualità dei singoli che per l’organizzazione tattica – ha riconosciuto Sarri dopo il fischio finale, a Sky -. Sono soddisfatto perché la squadra ha saputo soffrire contro un avversario fisico e alla lunga siamo venuti fuori con personalità. Quando il vero Chelsea? Sarà un percorso lungo perché i giocatori sono rientrati da poco dal Mondiale e sono arrivati da pochi giorni anche i nuovi acquisti. Il vero percorso inizia adesso”.
HIGUAIN — Capitolo mercato e il mancato arrivo di Higuain. “La società è stata molto disponibile, abbiamo perso un grande portiere per sua volontà e ne abbiamo preso uno giovane molto forte; un giocatore giovane che può esplodere come Kovacic e Jorginho. L’ossatura del Chelsea era poi già buona. Higuain un piccolo rimpianto, ma tutte le squadre ce li hanno”, ha aggiunto Sarri. Infine una stoccata a De Laurentiis che continua a nominarlo di continuo: “Vuol dire che gli manco”, ha concluso l’allenatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *