Coni, Frosinone- Palermo Cambia la sentenza?


Non si è ancora concluso il caso della finale di ritorno dei playoff di Serie B, vinta dal Frosinone per 2-0 contro il Palermo, con la promozione in massima serie di ciociari. Il Collegio di Garanzia del CONI ha infatti riunito i ricorsi dei due club e annullato la sentenza della Corte Sportiva d’Appello della Figc dello scorso 27 giugno, di fatto incaricando la stessa Corte di esprimersi nuovamente su quanto accaduto nel match dello scorso 16 giugno.
In particolare, il Collegio di Garanzia “ritenendo non coerentemente sanzionata la condotta evidenziata dalla Corte sportiva d’Appello rispetto alla gravità dei fatti per come descritti in decisione, ha annullato con rinvio la sentenza della CSA FIGC.
La sanzione inflitta dalla Csa al club ciociaro è un’ammenda di 25.000 euro, con l’obbligo di disputare due gare con lo stadio “Benito Stirpe” privo di spettatori a causa del comportamento dei suoi sostenitori. Ora i giudici chiedono alla Corte sportiva d’appello della Figc, presieduta da Piero Sandulli, di riunirsi “in diversa composizione” e “di uniformarsi nella comminatoria della sanzione, al principio di diritto espresso in parte motiva”. E’ stata però rigettata la parte di ricorso del Palermo in cui si chiedeva lo 0-3 a tavolino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *