Skriniar rinnova al 2023 E l'ingaggio sale a 2,2 mln


Operazione rinnovi in casa Inter. Il primo su cui si è iniziato a lavorare è Milan Skriniar, il più richiesto dai migliori club europei. Karol Csonto, agente del difensore slovacco, ieri ha ammesso: “L’Inter gli ha offerto un nuovo contratto che è molto buono”. Ecco, appunto, il rinnovo del contratto offerto diverse settimane fa dall’Inter sembra trovare terreno fertile. L’attuale accordo prevede un ingaggio da 1,5 milioni fino al 2022. L’allungamento proposto fino al 2023 comporterà un aumento a 2,2 milioni, il che lo renderà uno dei giocatori più pagati della squadra. Il senso è duplice: Skriniar non si vende; Skriniar è uno dei punti fissi di questa squadra. Nel presente e nel futuro prossimo.
handanovic — Non servirà allungare il contratto per certificare che il concetto vale anche per Samir Handanovic. Il portiere sloveno, 34 anni il 14 luglio, scadrà nel 2021 e non è necessario intervenire sul contratto. Le voci circolate ieri di un possibile interessamento del Napoli (dove il preparatore dei portieri è l’amico Alessandro Nista) per Samir sono state subito spente dalla società che ha ribadito come lui sia un punto fermo dell’Inter e che non ci sia alcuna intenzione di ascoltare eventuali offerte. Avanti con Handanovic quindi, con la possibilità di scegliere il sostituto senza fretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *