Maran è arrivato a Cagliari Ora l’incontro per la firma


Giusto 20’ di ritardo prima di mettere piede sulla terra sarda. Rolando Maran è sbarcato stamani alle 7.45 allo scalo “Mario Mameli”, proveniente da Verona. Al suo fianco, il vice Christian Maraner. Giacca blu con pochette, camicia bianca, cravatta in tinta a righine sottili, il neo allenatore del Cagliari è stato accolto da Matteo Stagno, segretario generale del club rossoblù e da Roberto Satta, storico collaboratore del Cagliari addetto all’assistenza in aeroporto. Riposato, sorridente, giusto qualche battuta d’ordinanza (“Sono molto contento di essere qui in Sardegna”) l’ex allenatore del Chievo e del Catania nella città del sole e del mare ha trovato pioggia e nuvole. Prima di infilarsi nell’auto del club il tecnico ha salutato con un buon auspicio: “È vero, l’ultima volta che sono stato in Sardegna mi sono preso i 3 punti (24 settembre 2017: Cagliari-Chievo 0-2). Adesso sono qui per portarne molti di più”.
la giornata — Il neo allenatore del Cagliari è atteso da dodici ore ad alzo zero. Alle 11 Maran firma il contratto con il presidente Tommaso Giulini. L’incontro, a cui dovrebbe presenziare anche il direttore sportivo Marcello Carli, si tiene nella club house del Centro tecnico di Assemini. Sulle cifre pare avere conferma la prima indiscrezione: biennale con opzione per il terzo anno a novecentomila euro a stagione. Un ingaggio importante da cui scaturisce un percorso di forte rimodulazione dell’organico con acquisti e investimenti di rilievo. A seguire, ci sarà l’annuncio ufficiale sul sito e sui social rossoblù. Come annunciato ieri, nel pomeriggio visita della Sardegna Arena e alle 16 conferenza di presentazione ai cronisti. A seguire, toccata e fuga allo Store societario del Largo Carlo Felice con le foto di rito: maglia, sciarpa, tifosi. Alle 19.30 il volo di rientro. L’era Maran, sesto allenatore della gestione Giulini, si apre così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *