Red Bull B-Best: la finale Si sceglie il meglio dell'anno


Dopo 42 giornate faticosissime e avvincenti è finita la regular season di Serie B. Ma non è finito il Red Bull B-Best che racchiude le magie dei protagonisti del campionato cadetto in 4 categorie differenti: Carisma, Cuore, Energia e Genio. Per 42 turni i protagonisti sono stati anche i lettori, che hanno sempre scelto un vincitore di giornata fra i 4 candidati. Adesso, però, è arrivata la resa dei conti finale: i lettori possono votare sul sito http://redbull-bbest.legab.it/. Stavolta i candidati sono 16, i migliori 16 giocatori del campionato divisi per le quattro categorie fondamentali del Red Bull B-Best. La votazione si concluderà sabato 2 giugno e sarà accompagnata dalle dirette Facebook (durante e dopo la votazione) di Nicola Binda e Stefania Scordio. I giornalisti della Gazzetta annunceranno i vincitori martedì 5 giugno con un’altra diretta Facebook.
carisma — Lotta durissima per quanto riguarda il carisma: la scelta può ricadere su Michele Cavion, centrocampista che ha dato una grossa mano alla Cremonese per raggiungere la salvezza. Oppure l’immenso Andrea Caracciolo, uomo fondamentale del Brescia e eterno attaccante. C’è Najib Ammari, uomo di grande personalità dello Spezia. E poi Matteo Ardemagni: l’attaccante dell’Avellino che ha girato mezza Serie B senza mai smettere di segnare.
cuore — Ha spezzato il cuore dei tifosi del Frosinone all’ultima partita e ha fatto sognare i playoff a quelli del Foggia per tutto il campionato. Fabio Mazzeo ha segnato a raffica e vuole avere un cuore più grande dei suoi avversari. Occhio a Igor Coronado, il fantasista del Palermo che ha piedi da fenomeno e grinta da mediano. C’è Lorenzo Laverone, altra pedina fondamentale nell’Avellino. E poi Cristian Carletti, esempio del carisma di tutto il Carpi, che ha condotto un campionato di media classifica.
energia — Oliver Kragl è arrivato al Foggia a metà stagione e ha cambiato il campionato dei pugliesi. Il tedesco, oltre a essere l’uomo più cliccato sui social di tutta la Serie B (è fidanzato con Alessia Macari, vincitrice di un’edizione del Grande Fratello Vip), è specializzato nel tirare bombe grazie alla sua energia. Stessa cosa per Adamonis, portiere giovanissimo della Salernitana. Poche presenze quest’anno, ma il futuro è tutto suo. L’Ascoli si giocherà la permanenza in Serie B contro l’Entella nei playout (0-0 all’andata), ma se è ancora qui a giocarsela è anche merito dell’energia di Andrea Favilli. E il Perugia, ora affidato a Nesta? Con l’energia di Buonaiuto tutto è possibile.
genio — Il Frosinone ha sfiorato la Serie A diretta ma ripartirà dai playoff. E lì ci sarà Camillo Ciano, autore di colpi di genio e di punizioni spettacolari. Non è da meno Riccardo Improta, che sa come far gioire i tifosi del Bari (8 gol in campionato, molti di pregevole fattura). C’è anche Alessandro Rosina, l’uomo che con gol e assist ha trascinato verso la salvezza la Salernitana. Un mancino purissimo dotato di grande talento. E c’è spazio anche per un Campione del Mondo come Alberto Gilardino. Il violino suona ancora con la maglia dello Spezia e il suo gol al Cittadella, simile a quello di Van Basten a Euro 88 contro l’Unione Sovietica, rimane una delle perle più geniali del campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *